Great Wall e BMW: via alla costruzione della fabbrica auto green

Tag:

La sinergia in campo auto tra Great Wall Motors e BMW Group porta frutti concreti, testimoniati dalla costruzione della Spotlight Automotive Factory. Si tratta di un fabbrica automobilistica, frutto della joint venture costituita dalle due Case automobilistiche con un investimento totale di 5,1 miliardi di Renminbi cinesi (pari a quasi 620 milioni di euro) e una capacità produttiva annuale standard di 160.000 unità. Nel luglio 2018, testimoniate dai leader di Cina e Germania, le due parti hanno firmato ufficialmente il contratto di joint venture e hanno deciso di costituire Spotlight Automotive sotto forma di joint venture al 50%. 

LA FABBRICA AUTO ECO SOSTENIBILE

Il nome Spotlight Automotive’ implica luminosità, gloria, pulizia, energia e velocità, e rappresenta la visione aziendale di creare un nuovo modello di industria automobilistica di nuova energia. Alla fine del 2019, la società è stata ufficialmente costituita“. A riportare la notizia è lo stesso colosso automobilistico cinese, segnalando che la fabbrica, situata in Cina nella provincia di Jiangsu, adotta criteri green: è basata sul concetto di “uso intensivo del suolo, produzione intelligente, risparmio energetico e protezione ambientale”, e focalizzata sulla “qualità globale della costruzione”. Spotlight Automotive Factory si concentrerà sulla costruzione del prodotto, del processo e della fabbrica contemporaneamente.

All’interno della Spotlight Automotive Factory le parti condurranno congiuntamente attività di ricerca e sviluppo e produzione di veicoli elettrici 100%, compresi le MINI elettriche e i nuovi prodotti di Great Wall.

Print