AUTO: NOVEMBRE SEGNA +2,17%, BENE LE AUTO GREEN

Tag:

Il mercato auto registra un segno “più”, grazie al forte incremento di noleggio a lungo termine e auto immatricolazioni che insieme segnano +10%. Lo registra UNRAE, Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri guardando ai dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. segnalando che questo andamento descrive un trend solo apparentemente positivo, “vista l’instabilità delle vendite che continua a presentarsi con risultati altalenanti ad ogni chiusura mese”. Novembre, dunque, archivia un lieve incremento: secondo quanto diffuso oggi dal MIT, infatti, con 150.587 unità l’aumento è di circa il 2,2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, quando si immatricolarono 147.386 veicoli. Con questo risultato è dello 0,6% la flessione del periodo gennaio-novembre 2019, che ha fatto archiviare 1.775.884 immatricolazioni, verso lo stesso periodo dello scorso anno quando i veicoli venduti furono 1.786.170, già in calo del 6,1% rispetto all’anno precedente.
Il sostegno al mercato arriva dagli acquisti delle persone giuridiche: +40,3% del noleggio e +26,1% delle società. La forte spinta del noleggio arriva prevalentemente dal lungo termine (+43,7%), al 17,6% di rappresentatività, grazie all’impulso delle captive che registrano a novembre un +114,6% di crescita. Aumento anche del noleggio a breve termine (+37,9%)

BOOM ELETTRICHE, BENZINA REGINA
Dall’analisi sulle immatricolazioni per fascia di CO2 elaborata dal Centro Studi e Statistiche UNRAE, per il periodo gennaio-novembre risultano ancora in aumento le vendite di autovetture nelle fasce che godono dell’Ecobonus: fino a 20 g/km CO2 con un incremento del 110% (oltre il 300% per i soli privati) e del 29% nella fascia 21-70 g/km, che rappresentano complessivamente meno dell’1% delle vendite.
Sul fronte delle alimentazioni si registra un calo a doppia cifra sia nel mese (-16,4%) che nel cumulato (-22,6%) per le immatricolazioni di vetture diesel con, rispettivamente, 55.949 e 721.165 unità. In flessione anche il Gpl, che segna un -8,2% a novembre a fronte però di un +8,2% negli 11 mesi 2019. Buona performance per il benzina che con 69.437 unità rappresenta la motorizzazione con la quota di mercato più alta (oltre 5% nel mese rispetto allo scorso anno e oltre 9% nell’anno con il 44,0%). Crescita del 40% nel mese per le ibride, con oltre 11.000 unità immatricolate in rappresentanza del 7,5% del mercato. Decisamente positivo a novembre il risultato delle vendite di auto elettriche che chiudono con un incremento a tripla cifra del 130% con oltre 1.000 unità, che portano il cumulato dei primi 11 mesi 2019 a 9.722 veicoli (+110%). Ottima, infine, la performance del metano: segna un aumento del 108% a novembre con 4.000 vendite.

Mercato auto: immatricolazioni a novembre in crescita del 2,17%
Print