AUTO E FASE 2: COSA PREVEDE PER CHI GUIDA

Tag:

Cosa accade con il Decreto che regola la Fase 2 per gli automobilisti? Con il nuovo decreto, rimane l’obbligo dell’autocertificazione in caso di spostamenti. “Ma oltre ai motivi già previsti (comprovate esigenze lavorative, situazione di grave necessità, urgenti ragioni di salute) sarà consentito spostarsi anche in auto per rientrare al proprio domicilio e, solo all’interno della propria regione, per visitare i parenti fino al sesto grado. In caso non si abbia con sè il modulo dell’autocertificazione durante un controllo, le autorità devono fornirla all’automobilista“, riporta Alberto Caprotti su Avvenire.

SPOSTAMENTI AUTO: I DUBBI DEL DPCM

Spostarsi in auto con la famiglia si può? “L’articolo 1 del nuovo Dpcm non specifica quante persone possono salire contemporaneamente sull’autovettura alla luce delle nuove disposizioni, quindi al momento sembra inevitabile considerare ancora valide le precisazioni fatte in precedenza dal Viminale quando venne sottolineata la necesità che nella vettura viaggiassero al massimo due persone per garantire il distanziamento necessario, a meno che non si tratti di persone conviventi nella stessa abitazione (circostanza che deve risultare dai documenti personali al momento di un eventuale controllo)”.

VEICOLI AZIENDALI: VA FATTA LA SANIFICAZIONE

Per chi utilizza veicoli aziendali, in ogni settore, e per le auto a noleggio l’azienda deve assicurare la pulizia giornaliera e la sanificazione anche interna.
(Fonte: Avvenire.it)

guida auto
Il nuovo Decreto sulla Fase 2 definisce alcuni aspetti che riguardano gli automobilisti
Print