5 CONSIGLI PER UN OTTIMO CLIMA IN AUTO

Tags:

L’estate è alle porte e diventa fondamentale contare su un climatizzatore auto in grado di assicurare una temperatura gradevole e il giusto comfort. Quindi occorre essere sicuri che l’impianto funzioni bene. Ecco 5 consigli utili per un clima auto a prova d’estate.

CONSIGLI PER UN OTTIMO CLIMA IN AUTO

1 EVITARE RISTAGNI DI BATTERI

Germi e batteri possono annidarsi nell’impianto dell’aria condizionata. Un primo utile consiglio per evitare il loro ristagno è avviare il riscaldamento al massimo prima di spegnere il motore: quest’azione è molto efficace per impedire la formazione di muffe nell’evaporatore, perché l’aria calda è utile ad asciugare le parti eventualmente inumidite all’interno dell’impianto. Se invece, già si avvertono cattivi odori è utile, prima di spegnere il motore è bene disattivare l’aria condizionata e far partire la ventola al massimo della sua potenza: in questo modo si impedisce alla condensa di ristagnare. Quando il problema è nello scarico della condensa un metodo efficace per liberarlo è utilizzare l’aria compressa e subito dopo disinfettare e sanificare i circuiti dell’impianto per rimuovere eventuali residui. In questo caso è comunque consigliabile rimuovere e sostituire il filtro del condizionatore. Se il problema e i cattivi odori persistono, occorre intervenire direttamente sull’evaporatore, smontandolo e ripulendolo da muffe e germi.

2 SANIFICARE IMPIANTO

Sempre utile a rimuovere funghi, muffe e batteri all’interno dell’impianto è acquistare prodotti specifici che vanno applicati seguendo le indicazioni fornite dal produttore, con l’impianto e il ricircolo acceso, nell’alloggiamento del filtro antipolline e all’interno delle varie bocchette d’aria dell’auto.

3 PULIRE O SOSTITUIRE FILTRO ANTIPOLLINE

Il filtro antipolline va pulito o sostituito una volta l’anno o almeno ogni 15.000 km, seguendo anche il programma di tagliandi auto. Prima di sostituirlo è possibile usare prodotti specifici per eliminare i cattivi odori e di pulire i vari elementi del circuito dell’impianto.

Il filtro va sostituito se si nota una ventilazione dell’auto debole, l’aumento di cattivi odori provenienti dal climatizzatore e vetri sempre più appannati. Si tratta di un filtro che non raccoglie solo il polline, ma che va anche a catturare polvere, sporco e sostanze nocive presenti nell’aria e sulla strada.

4 RICARICARE GAS CLIMATIZZATORE

Ogni 2 anni o ogni 60.000 km è bene ricaricare il gas refrigerante dell’impianto. Con la stessa scadenza è bene sostituire il filtro disidratatore, importante perché cattura le impurità presenti nell’aria e contribuisce all’assorbimento dell’umidità.

5 METTERSI IN MANI ESPERTE

Per assicurarsi che l’impianto di condizionamento funzioni bene e in tutte le sue parti è consigliabile farlo controllare da personale esperto. Quindi almeno una volta l’anno è bene recarsi dal proprio meccanico di fiducia o da chi reputate possa controllarlo ed eventualmente sostituire le parti usurate, provvedere alla ricarica del gas refrigerante e garantire il funzionamento corretto di tutte le parti.

Lo staff Center Motors è a vostra disposizione per provvedere alla manutenzione dell’impianto di climatizzazione e garantire il giusto comfort auto.

 

Print